background

Sempre più controversa la politica della Federazione Russa, cosa cambierà?

Il servizio stampa del Cremlino ha comunicato che in una conversazione telefonica, il presidente Russo Vladimir Putin con il Presidente del Consiglio Matteo Renzi, ha dato disponibilità di fornire l’assistenza necessaria per fronteggiare le gravi conseguenze del sisma che ha colpito l’Italia.
Vladimir Putin ha chiesto di trasmettere parole di solidarietà per le vittime del terremoto del centro Italia.
Intanto, il presidente russo, ha firmato una legge federale che sospende l’accordo con gli Stati Uniti per lo smaltimento del plutonio “avanzato” dalle testate nucleari destinate al disarmo. La legge è stata approvata dalla Duma e dal Senato come previsto dal procedimento, ed è entrata in vigore con la sua pubblicazione.
Il documento prevede anche le condizioni per un possibile ripristino dello smaltimento come l’eliminazione delle sanzioni contro la Federazione Russa, la riduzione delle infrastrutture militari statunitensi nei paesi della Nato e la cancellazione della lista Magnitsky degli Stati Uniti.
La Guerra Fredda non è ancora finita? Cosa cambierà questa legge nel panorama internazionale?


Condividi il post

  • Image

    Michele Pavan

    Nasco a Gallarate nel 1995 e mi laureo in Scienze Internazionali ed Istituzioni Europee nel luglio 2017, ormai prossimo al conseguimento della laurea magistrale in Relazioni Internazionali - Diplomazia ed Organizzazioni Internazionali presso l'Università degli Studi di Milano.
    Una grande passione per la diplomazia e gli studi strategici ed un particolare interesse per il settore di intelligence, mi hanno portato a seguire diverse iniziative a carattere internazionale, sia per il mio percorso formativo che lavorativo.
    Negli ultimi anni a contatto con diverse culture ho sviluppato un particolare interesse per le strategie di sviluppo e innovazione in diversi settori e questo ha suscitato in me il desiderio di realizzare progetti internazionali. Nello specifico l'attenzione è rivolta a sviluppare idee e proposte pensate per i giovani, dando loro uno spazio per esprimere le proprie potenzialità in diversi ambiti e che permetta la concretizzazione delle loro ambizioni.
    Per questo l'idea di creare con i miei colleghi, nonché amici, Mondo Internazionale.
    Mi piace descrivermi come creativo, ambizioso, equilibrato, sensibile e flessibile nella vita e nel contesto lavorativo, ed altrettanto desideroso di imparare da chi mi circonda confrontandomi.

Categorie

Geopolitica Mondo Europa


Tag

Duma Federazione Russa Guerra Fredda Italia Magnitsky Missili NATO Nucleare Plutonio Senato USA

Potrebbero interessarti

Image

La deterrenza necessaria

Stefano Sartorio
Image

The man who saved the World

Andrea Verardi
Image

Il filo rosso tra Tillerson e Skripal

Alessio Ercoli
Accedi al tuo account di Mondo Internazionale
Password dimenticata? Recuperala qui
Diventa Associato