background

Russia: verso gli SDGs 4 e 5

A differenza dell’articolo dello scorso mese che vedeva protagonista un paese in via di sviluppo, ossia l’Indonesia, e il suo impegno nel seguire e portare a compimento i Sustainable Development Goals, in particolare gli Obiettivi 4 e 5, oggi andremo ad analizzare l’impegno in questi particolari Obiettivi di una delle nazioni che più ha influenzato la storia mondiale; una delle potenze economiche più grandi al mondo, una nazione alla quale appartiene un territorio vasto ed eterogeneo: la Russia.

Non sussiste alcun dubbio rispetto al peso dell’ex Unione Sovietica. Ed è importante che nazioni di tale calibro, come appunto la Russia o gli Stati Uniti, siano in prima linea nel sostegno degli SDGs, non solo per dare un buon esempio a paesi più piccoli, ma anche per dare slancio ad un vero e proprio processo.
Purtroppo, a conclusione di un grosso studio portato avanti nel 2018 dalla Fondazione Bertelsmann e dal Sustainable Development Solutions Network, si evidenzia che tra tutti i paesi del G20 proprio Russia e Stati Uniti siano il fanalino di coda per quanto riguarda gli sforzi e l’impegno dei rispettivi governi nell’integrare gli SDGs alle istituzioni e alle politiche nazionali. Nel 2018, Brasile, Messico e Italia erano i paesi che più di tutti supportavano istituzionalmente le strategie degli SDGs.

Obiettivo 4 – Quality Education

Il sistema educativo russo rientra in «The Strongest Higher Education Systems by Country» top 50, piazzandosi 26esima nella classifica. Nonostante le recenti riforme abbiano rivoluzionato tale sistema, l’educazione in Russia rimane prevalentemente politicizzata, ciò dovuto alle istituzioni che risultano particolarmente presenti nella vita scolastica. Secondo la valutazione attuale del Resoconto 2019 che riporta i progressi di ogni Stato, la Russia è sulla giusta strada per conseguire con successo questo Obiettivo entro il 2030: il tasso di completamento dell'istruzione secondaria inferiore e il tasso di alfabetizzazione dei giovani tra i 15 e i 24 anni è in entrambi i casi quasi al 100%. Ancora dei miglioramenti devono essere fatti per quanto riguarda il tasso di iscrizione alla scuola primaria.

Obiettivo 5 – Gender Equality

Nell'articolo 122 della Costituzione dell’URSS si garantisce alle donne e agli uomini uguali diritti in tutte le circostanze della vita quotidiana, dalla sfera economica a quella sociale e politica. Durante l'era sovietica ci furono moltissime riforme femministe, fino ad arrivare allo stabilimento dell’equità legale di uomo e donna nella Rivoluzione Bolscevica nel 1917. Anche nell’attuale Costituzione si garantisce che uomo e donna hanno gli stessi diritti. Ma, de facto?
La grande nazione russa ha ancora moltissima strada da fare in questo campo: i ruoli tradizionali di genere sono ancora presenti, e gli sforzi per affrontare problemi come il divario retributivo tra i sessi, la violenza domestica e le molestie sessuali, non hanno quasi mai graffiato la superficie. Per non parlare del gender in senso ampio, quindi non solo riguardante la distinzione uomo-donna, ma ciò che concerne il gender in tutte le sue diversità e il riconoscimento della propria sessualità: non è un mistero che la comunità LGBTQ+ in Russia non abbia spazio per affermarsi e che venga vista da molti come una vergogna.
Secondo il Resoconto 2019, la Russia deve affrontare ancora sfide significative per poter raggiungere l’Obiettivo e le politiche messe in atto attualmente non sono sufficienti per conseguirlo entro il 2030.


Condividi il post

  • L'Autore

    Redazione

Categorie

Dal Mondo Asia Centrale Temi Diritti Umani Agenda 2030 Istruzione di qualità Parità di genere


Tag

Russia SDGs SDG 4 SDG 5 gender equality quality education

Potrebbero interessarti

Image

L'uscita della Russia dal Consiglio d'Europa: una minaccia per i diritti umani?

Matteo Gabutti
Image

Regione di Kharkiv: l'offensiva è forte, ma i difensori resistono

Redazione
Image

L’Unione Russia-Bielorussia

Michele Bodei
Accedi al tuo account di Mondo Internazionale
Password dimenticata? Recuperala qui