Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Cookie Policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Cookie Policy completa

Regolamento Interno

Reg. 02/2017

Considerando, l’art. 3 dello Statuto dell’Associazione Mondo Internazionale;
Considerando, l’art. 4 dello Statuto dell’Associazione Mondo Internazionale;
Considerando, l’art. 5 dello Statuto dell’Associazione Mondo Internazionale;
Considerando, l’art. 6 dello Statuto dell’Associazione Mondo Internazionale;
Considerando, l’art. 7 dello Statuto dell’Associazione Mondo Internazionale;
Vista, la necessità di determinare la responsabilità civile e penale delle attività svolte, da ciascun associato, per l’Associazione Mondo Internazionale;
Vista, la necessità di mantenere la riservatezza delle strategie di espansione per le attività svolte nel rispetto dei principi dell’Associazione Mondo Internazionale;

SI DICHIARA

  • Art.1 Gli Associati

    1. Coloro che intendono diventare Associati ordinari dell’Associazione devono farne domanda scritta. Al modulo di richiesta di associazione va inserita una autocertificazione in cui il candidato dichiari se ha subito condanne penali o ha cariche penali pendenti in Italia o all’estero, specificando i reati per i quali è stato condannato o risulta indagato. Va inserita, inoltre, l’accettazione dei diritti per la tutela della privacy e l’assunzione di ogni responsabilità civile e penale per ogni attività svolta all’interno dell’Associazione, compresa la responsabilità di ciò che viene divulgato a titolo personale per mezzo di canali di Mondo Internazionale.

    2. Specificando quanto previsto dall’art. 4 dello Statuto di Mondo Internazionale, il Comitato Direttivo può nominare Associati Ordinari coloro che hanno particolare competenza nei settori interessanti le attività dell’Associazione.

    3. Gli Associati Ordinari che presentano le loro dimissioni per poter assumere un incarico retribuito nell’Associazione, al termine di tale incarico possono presentare domanda di riammissione come Associati Ordinari, entro e non oltre sei mesi dalla conclusione del rapporto di lavoro.

    4. Sull'ammissione delle domande, di cui ai precedenti articoli, decide il Comitato Direttivo, con proprio insindacabile giudizio nella prima seduta che terrà dopo la presentazione della domanda o in quella immediatamente successiva, qualora si renda necessario acquisire agli atti ulteriori chiarimenti o elementi conoscitivi. Al fine di semplificare l’ammissione il Comitato Direttivo può eleggere a maggioranza qualificata un delegato all’interno dello stesso che controlli e deliberi le domande di ammissione.

    5. Gli Associati ordinari ed onorari hanno diritto di voto nell'Assemblea ed hanno altresì diritto all'elettorato attivo e passivo per la nomina delle cariche sociali. Gli Associati ordinari ed onorari possono farsi rappresentare nell' Assemblea da un altro Associato ordinario; nessun associato, tuttavia, può avere più di due deleghe. Non sono ammesse deleghe per l'elezione del Comitato Direttivo.

    6. Gli associati sono tenuti a versare la quota annuale di iscrizione nell’ammontare e con le modalità stabilite ogni anno dal Comitato Direttivo. 


    7. La qualifica di associato si perde nei casi previsti dall'art. 5 dello Statuto. L’esclusione di un associato dall'Associazione è deliberata dall’Assemblea su proposta del Comitato Direttivo qualora l’Associato non osservi le disposizioni contenute nello Statuto, in questo Regolamento ed in qualsiasi altro atto adottato dagli organi dell’Associazione, ovvero le delibere assunte dagli organi competenti, svolga attività contrastanti con gli interessi dell'Associazione, la danneggi materialmente o moralmente, fomenti dissidi e disordini tra gli associati, non adempia agli obblighi assunti verso l'Associazione. 


    8. I casi di associati inefficienti o dannosi devono essere segnalati alla Presidenza da ciascun associato che ne abbia notizia. Il Segretario Generale, esperita l’attività istruttoria di concerto se del caso con il Vice-Presidente, riferirà in forma scritta al Presidente che in sede di riunione del Comitato Direttivo adotterà gli opportuni provvedimenti, anche ai sensi dell’art. 5 dello Statuto. Nei casi di assoluta urgenza, il Presidente assumerà le iniziative opportune a norma dell’art. 3 del Regolamento Interno N.1/2017. 


    9. L’Associato deceduto o escluso o gli eredi dell’associato deceduto non hanno diritto di ripetere le quote eventualmente versate, né possono accampare alcun diritto sui beni mobili ed immobili dell'Associazione e sono tenuti a far fronte alle obbligazioni validamente assunte dall’associato in costanza di rapporto societario. 
 10. L’Associato ordinario, il quale non abbia versato la quota associativa per un periodo di due anni, decade dalla qualifica su decisione del Comitato Direttivo.



  • Art. 2 Organizzazione

    1. La convocazione dell’Assemblea su richiesta ai sensi dell’art. 10 par. 5 dello Statuto deve essere effettuata entro trenta giorni dal ricevimento della richiesta stessa. In difetto la convocazione sarà effettuata dal Presidente.


    2. In deroga a quanto indicato all’art. 10 par. 8 la seconda convocazione dell’Assemblea degli Associati deve essere tenuta un’ora dopo la prima. Tale deroga dovrà essere rinnovata annualmente durante la prima riunione del Comitato Direttivo. L’Ordine del Giorno dell’Assemblea Generale è pubblicato dal Comitato Direttivo almeno 10 giorni prima dell’Assemblea Generale degli Associati; pertanto le eventuali richieste di inserimento di altri punti da parte degli Associati, che contemplino delibere dell’Assemblea, devono pervenire al Comitato almeno 20 giorni prima, in modo da poter predisporre la documentazione necessaria per la discussione. Eccezionalmente gli Associati potranno presentare al Presidente dell’Assemblea, all’apertura della stessa, memorie scritte su argomenti da inserire tra le “varie ed eventuali”: il Presidente avrà facoltà di decidere sull’ammissibilità degli argomenti o sul loro rinvio ad altri organi dell’Associazione. 3. Nella seduta di approvazione dei piani triennali dell’Associazione, in considerazione dell’ampio coinvolgimento di Associati sin dalla fase di stesura e in considerazione della possibilità offerta a tutti di apportarvi emendamenti nel corso di molti mesi, nonché della specifica richiesta rivolta a tutti gli Associati di inviare eventuali proposte di emendamento entro il 1 settembre, verranno discusse in Assemblea soltanto le proposte di emendamento presentate per iscritto da almeno dieci Associati ordinari. Le altre proposte andranno invece al Comitato Direttivo per un esame successivo.



  • Art. 3 Trasferte

    1. In caso di trasferte vengono utilizzati biglietti di 2° classe in treno biglietti di classe economica in aereo, alberghi di categoria superiore a 2 stelle ed inferiore a 5 stelle, rimborsi a piè di lista per pasti e consumazioni. Quest’ultimi per un ammontare giornaliero non superiore a euro 100,00€. Qualsiasi trasferta deve essere approvata dal Comitato Direttivo e dal Presidente dopo aver consultato il Segretario Generale e il Tesoriere.

    2. In caso di uso di auto propria, previa autorizzazione del Comitato Direttivo e del Presidente dopo aver consultato il Segretario Generale e il Tesoriere, vengono rimborsate le seguenti cifre: a. Per auto di cilindrata fino a 1300cc Euro 0,48/km.

    b. Per auto di cilindrata superiore a 1300cc. Euro 0,58/km.

    Tali tariffe sono entrano in vigore a partire dal 1° gennaio 2018 e saranno aggiornate in base alla variazione media del costo dei carburanti. 3. Il rimborso deve essere richiesto al Tesoriere entro 10 giorni dall’avvenuto pagamento o dal rientro dalla trasferta con la presentazione della ricevuta di pagamento in copia originale.



  • Art. 4 Il Marchio

    1. Il marchio di Mondo Internazionale è

    logo.png#asset:1769

    Qualunque suo uso da parte di qualsiasi Associato autorizzato dal Segretario Generale deve riprodurre fedelmente il marchio stesso nei caratteri e nei colori: Bianco e nero.

    3. Per l’utilizzo del logo nei suoi colori e nelle sue posizioni si fa riferimento alla guida di stile approvata dall’Associazione. 2. Tale nome e marchio sono tutelati in Italia e nei principali Paesi esteri in cui si svolgono programmi dell'Associazione.




  • Art. 5 Attività

    1. L’attività di Mondo Internazionale è programmata in cicli decennali, triennali, biennali e annuali mediante piani proposti dall’Assemblea ed approvati dal Comitato Direttivo. Questi piani vengono tradotti in piani di lavoro annuali elaborati dal Segretario Generale con la supervisione del Comitato Direttivo coadiuvati dal Presidente.

    2. Gli articoli, elaborati, o altri contenuti che prevedano una produzione scritta verranno valutati nel rispetto dei principi di correttezza grammaticale e sintattica della lingua utilizzata per l’espressione. Inoltre, sarà compito del revisore di bozze, nominato dal Presidente, documentarsi per quanto più possibile sulla veridicità delle informazioni generali ivi contenute e che il prodotto finale non sia in contrasto con i principi e gli scopi di cui l’associazione si fa garante e portavoce. Come ribadito dall’articolo 1 del presente regolamento interno dell’Associazione, la responsabilità di ciò che viene divulgato a titolo personale per mezzo dei canali di Mondo Internazionale ricade, appunto, sulla persona fisica.



  • Art. 6 Revisore di Bozze

    1.Il Revisore di bozze è nominato dal Presidente annualmente. La carica può coincidere con un’altra carica associativa quali Vice – Presidente, Segretario Generale, Tesoriere o Consigliere.



Iscriviti alla nostra newsletter

inviando il modulo accetto i termini e condizioni
Ciao !

Logout
Accedi al tuo account di Mondo Internazionale
Password dimenticata? Recuperala qui
Diventa Associato