Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la Cookie Policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Cookie Policy completa
background

Nuovo inizio per le relazioni tra UE e Thailandia

Il Consiglio per gli Affari Esteri dell'Unione europea ha concordato lunedì di ristabilire gradualmente tutti i legami politici con la Thailandia inoltre verranno, nei prossimi mesi, riaperte le trattative per l'istituzione degli accordi di libero scambio (Free Trade Agreements).

La decisione del Consiglio è stata mossa, come si vede in questa nota, dalla volontà di ristabilire il dialogo in un'ottica di trarre reciproco beneficio su questioni di vitale importanza per ambo le parti come la tutela dei diritti fondamentali dell'Umanità e la promozione della Democrazia.


La decisione del Consiglio giunge dopo l'affermazione del Governo thailandese di indire le elezioni nell'ottobre 2018, l'UE accogliendo positivamente la decisione ha aggiunto –nella nota– che vigilerà sulle autorità thailandesi al fine di garantire un ambiente politico in cui i partiti di opposizione e la società civile possano coesistere liberamente.

I rapporti politici ed economici tra le due parti vennero meno dopo il colpo di stato del maggio 2014 ad opera dei militari siamesi.

1639
Credit: Paula Bronstein. Getty.

La portavoce del Ministero degli Esteri Busadee Santipitaks ha accolto con favore la risoluzione dell'UE e spera di creare una relazione più forte tra la Thailandia e l'Unione europea in futuro. Kalin Sarasin, presidente della Camera di commercio thailandese, ha affermato che è un segnale positivo per l'economia perché il Paese può riprendere i negoziati commerciali bilaterali con i membri dell'Unione.

1635
Credit: Reuters

Il professor Chaiwat Kamchoo, dell'Università di Chulalongkorn di Bangkok, è ottimista in merito al ripristino dei rapporti politici ed economici, affermando che la mossa è ragionevole, poiché la situazione politica in Thailandia ha iniziato a migliorare, nonostante i ritardi nelle prossime elezioni, inoltre la scelta profusa dalle parti andrà anche a beneficio della Thailandia nell'area del commercio, poiché porterà alla ripresa dei negoziati commerciali.


  • Image

    Alberto Lussana

    Studio Comunicazione e Marketing in Statale a Milano, appassionato di relazioni internazionali e tutto quanto concerne la tutela dei dati personali e la sicurezza informatica. Ho vissuto un anno in Thailandia e per questo ho a cuore l'Asia e le questioni monarchiche del "Paese del Sorriso". La mia passione per l'informatica mi ha portato ad essere il webmaster di Mondo Internazionale.

Data di pubblicazione 18 dicembre 2017

Categorie Mondo Asia
Tag Thailandia Unione Europea Politica Mogherini ASEAN

Potrebbero interessarti

L'Europa di Macron
27 settembre 2017
L'Europa di Macron
Leggi
Tunisia: le complessità di una democrazia emergente
26 giugno 2018
Tunisia: le complessità di una democrazia emergente
Leggi
Nuovo inizio per le relazioni tra UE e Thailandia
18 dicembre 2017
Nuovo inizio per le relazioni tra UE e Thailandia
Leggi

Iscriviti alla nostra newsletter

inviando il modulo accetto i termini e condizioni
Ciao !

Logout
Accedi al tuo account di Mondo Internazionale
Password dimenticata? Recuperala qui
Diventa Associato