background

Marco Maria Pernich

L'insegnante del Corso di comunicazione interpersonale non scritta

MARCO MARIA PERNICH

Nasce drammaturgo alla Civica Scuola d'Arte Drammatica di Milano - l'attuale Paolo Grassi. Ma scriveva già e già provava a far teatro a livello amatoriale. Diventa organizzatore teatrale poi regista poi si occupa di pedagogia dell'attore – sia professionista, sia amatore, sia allievo di laboratorio teatrale. Nel frattempo, fa il burattinaio, fa teatro di figura, fonda associazioni.

Scrive testi per spettacoli al chiuso e en-plain-air. Questi ultimi girano il mondo grazie a Studio Festi. Sono spesso tradotti in Inglese, Tedesco, Polacco, Gallego, Russo e in lingue orientali. Occasionalmente vince qualche premio come autore e come regista (Premio I Fiumi; Premio Fersen per la Drammaturgia; Premio Fersen per la Regia). Molti come pedagogo teatrale - in particolare coi ragazzi delle superiori.

Oggi dirige STN- Studionovecento, è membro del Comitée Artistique Internationale dei Rencontres Du Jeune Theatre Europeen di Grenoble, Consigliere Nazionale del CeNDIC (Centro Nazionale di Drammaturgia Italiana Contemporanea), socio fondatore della Rete - Movimento del JTE - Jeune Theatre Europeen, membro del Consiglio Direttivo di CREARC (Grenoble).

Si occupa di scrittura drammaturgica -che insegna anche- pedagogia dell'attore -professionista, amatore o giovane in formazione- e regia. Conduce workshop in Francia, Germania, Polonia, Russia - oltreché in Italia. Da alcuni anni conduce workshop di comunicazione per l'Università dell'Insubria sede di Como - Master Promotori del Dono. Nel frattempo, lavora con le aziende: conduce workshop di 'Comunicazione Interpersonale non Scritta'; 'Teambuilding' (attraverso il teatro e il cinema); 'Creatività'. Ha lavorato con: Nestlè; Solvay; Accenture; Sealed Air; Hilton Hotels; Chep; Etica SGR; Autogrill; Janssen; Dal Cin; Air Liquid e molte altre. Ha pubblicato per DBooks “Melodramma fiorentino” e “Gli scavalcamontagne”. Alcuni suoi testi teatrali sono stati pubblicati da diversi enti. E' in uscita sempre per DBooks il “Breviario di Pedagogia Teatrale”.

Crede nella cultura come unificazione dello sguardo sul mondo secondo la frase di Gregorio Magno a proposito di S. Benedetto: il mondo intero racchiuso in un raggio di sole.


Condividi il post

  • L'Autore

    Marcello Alberizzi

    Nasco a Milano nel 1995, conseguo la maturità scientifica e mi laureo in Scienze Internazionali e Istituzioni Europee nel 2017. Attualmente sono studente magistrale in International Politics and Regional Dynamics all'Università degli Studi di Milano. La mia seconda passione è l'analisi dei mercati finanziari e dell'economia globale. La mia qualità migliore? Imparare da chi mi sta di fronte. Il mio obiettivo nella vita? Darle un senso. Il mio motto? "Prendete la vita con leggerezza. Che leggerezza non è superficialità, ma planare sulle cose dall'alto, non avere macigni sul cuore. [...] La leggerezza per me si associa con la precisione e la determinazione, non con la vaghezza e l'abbandono al caso." - Italo Calvino.

Categorie

Dossier Storie


Tag

Comunicazione teatro insegnante Oratoria

Potrebbero interessarti

Image

Il teatro al servizio della comunicazione

Marcello Alberizzi
Image

Marco Maria Pernich

Marcello Alberizzi
Image

I Millennial e la Generazione Z

Marcello Alberizzi
Accedi al tuo account di Mondo Internazionale
Password dimenticata? Recuperala qui
Diventa Associato