background

Le tecnologie indossabili: esempi di tecnologie civili e militari

Spunti di riflessione sull'innovazione tecnologica tra ambito civile e militare

Le restrizioni fisiche stabilite in fase di emergenza sanitaria hanno accelerato un processo già in fieri nell’evoluzione tecnologica: la personalizzazione. La necessità di mantenere una precisa distanza nelle diverse situazioni sociali, le quali si sono peraltro ridotte drasticamente a favore di attività più individualiste, ha reso fondamentale profilare le tecnologie secondo le peculiarità dell’utente grazie a un monitoraggio ad hoc, in modo che l’interazione con gli altri fosse ridotta al minimo indispensabile. Ciò ha contribuito ad alzare ancora di più le aspettative del consumatore medio, il quale si è abituato a veder soddisfatte le proprie esigenze personali con più facilità rispetto a prima, senza limiti né temporali né tanto meno spaziali.

382023

Guardando ai dati forniti da Gartner, a livello internazionale si prevede proprio un investimento in wearable devices pari a 81,5 miliardi di dollari nel 2021, in crescita del 18,1% rispetto all’anno precedente. Con wearable devices, più comunemente conosciuti come tecnologie indossabili, si intende <<dispositivi intelligenti, elettronici e tecnologicamente sofisticati, quindi una qualsiasi tipologia di macchina con capacità computazionale che può essere utilizzata dall’uomo e che interagisce direttamente con il corpo con il quale deve essere in contatto. (…) La loro funzione principale è quella di catturare qualsiasi tipo di dato, visualizzarlo, renderlo comprensibile e condividerlo o comunicarlo; infatti, sono dotati di sensori che permettono di monitorare i movimenti e le azioni di colui che lo utilizza>>. Le tecnologie indossabili sono applicabili trasversalmente in diversi settori: alcune di queste, appartenenti al settore information technology (IT), sono effettivamente tecnologie utilizzate tanto in ambito civile quanto in ambito militare. Lo scopo di tale trattazione sarà pertanto individuare esempi di tecnologie indossabili, evidenziando la stretta correlazione che i settori civile e militare hanno nell'ambito della tecnologia e dell'innovazione.

Prima di concentrarsi sull'argomento del post, è necessario un breve excursus per capire quanto effettivamente ricerca, sviluppo e innovazione leghino il settore civile a quello militare. Partendo dalla conditio sine qua non per l’innovazione, ossia i finanziamenti nei settori della ricerca e dello sviluppo, possiamo individuare due filoni distinti: i fondi forniti dal settore privato, quindi da imprese e imprenditori, e quelli dal settore pubblico, quindi dal governo, il cui focus è la difesa e la sicurezza della nazione e dei cittadini. Se nel periodo 1940-1980 le innovazioni tecnologiche seguivano una traslazione unilaterale dall’ambito militare e della sicurezza verso la sfera civile, negli ultimi quarant’anni si evidenzia, invece, un processo d'integrazione reciproca tra i due settori, in cui la forte competizione internazionale tra stati ha fatto sì che il sistema di trasferimento lineare della tecnologia venisse sostituito da uno circolare.

382084

Nello specifico, le tecnologie indossabili duali che in questa sede prenderemo in considerazione, sia perchè sono le più richieste del 2021 in base alle previsioni di spesa di Gartner (per i primi infatti si prevede un investimento pari a 5,9 miliardi di dollari; mentre per i secondi 4,9 miliardi) sia per il loro corrispettivo concettuale militare, sono i cerotti smart e i bracciali per l’attività fisica.

Cerotti Smart e Sensori Biometrici

In ambito civile-sanitario, il cerotto smart (smart patch) è il prototipo di una tecnologia indossabile che ci potrebbe permettere, grazie a sensori, non solo di monitorare i parametri fisici, ma anche la somministrazione, a rilascio lento, di medicinali. Nel settore della difesa e della sicurezza, i sensori biometrici, una volta a contatto con la pelle, senza alcuna limitazione di movimento possono rilevare i parametri vitali dei soldati in servizio e trasmetterli via bluetooth a utenti che monitorano da remoto lo stato di salute del personale militare.

Bracciali per l’attività fisica e Monitoraggio delle performance

Sempre legato al settore civile-sanitario, sebbene più orientato verso fitness e sport, troviamo Apple Watch di Apple, che, tramite l’applicazione Salute di WatchOS, trasmette via bluetooth o iCloud i dati rilevati durante l’attività sportiva - o anche semplicemente i movimenti che il proprietario di Apple Watch effettua. La tecnologia dedita al monitoraggio delle performance in ambito militare appartiene sempre alla categoria dei sensori biometrici: tuttavia, per tale scopo (ossia il monitoraggio sul campo di attività muscolare, affaticamento, velocità, ripresa, distanza percorsa per menzionare alcuni esempi) non è più essenziale che i sensori siano a contatto con la pelle, bensì è sufficiente siano applicati sull’uniforme. Entrambe le tecnologie, in seguito allo studio e all'analisi di dati, permettono di migliorare le prestazioni fisiche.

383203

Gli spunti di riflessione che possiamo dare alla fine dei questa trattazione, allargando il contesto fino all'ambito del marketing, sono i seguenti. Le tecnologie indossabili si inscrivono coerentemente nei trend della portabilità - ossia la crescita nell'utilizzo di servizi online da mobile più che da desktop, per una più libera e continuativa fruibilità - e della personalizzazione - contenuti precisamente targetizzati sulle peculiarità dell'utente che ne fruisce, per un'offerta selezionata e coinvolgente. Entrambi i trend richiedono un intenso monitoraggio e un'ampia raccolta di dati per raggiungere un alto grado di profilazione: tuttavia, allo stesso modo, producono una quantità di dati che forniscono informazioni ben più ampie sui comportamenti degli individui rispetto a quelle legate alle precise attività per cui una tecnologia è stata realizzata.

Pertanto, viene spontaneo chiedersi: quali potrebbero essere le nuove sfide per il diritto e per la sicurezza nazionale?


Condividi il post

  • L'Autore

    Filippo Schena

    Filippo Schena si laurea in Relazioni Internazionali Comparate presso Università Ca'Foscari Venezia con una tesi in filosofia della tecnologia e diritto internazionale umanitario. Il forte interesse per l'arte e il Made in Italy lo portano anche a frequentare summer school con Harvard University e Columbia University in the city of New York, e un master in marketing e comunicazione per il Made in Italy.

    Molto attivo nell'associazionismo studentesco, partecipa a due Model United Nations con Harvard University presso Boston e prende parte all'organizzazione di cinque simulazioni UN e UE presso Venezia.

    Grande appassionato di comunicazione, è stato summer intern presso l’Ufficio Culturale dell’Ambasciata d’Italia a Washington D.C., public relations intern presso Espace Louis Vuitton Venezia, fashion press relations intern presso Zegna.

    Per Mondo Internazionale Post ha scritto all'interno del tema Tecnologia e Innovazione, con focus su moda e neuroscienze, e del tema Imprenditoria, concentrandosi su moda e comunicazione.


    Filippo Schena took a Master's Degree in Comparative International Relations at the Ca'Foscari University of Venice: he defended a final thesis in Philosophy of Technology and International Humanitarian Law. Deeply interested in art and Made in Italy, he also took summer school programs with Harvard University and Columbia University in the city of New York, and took a Master course in marketing and communication for Made in Italy.

    Very committed to university society life, he took part in two Model United Nations organized by Harvard University in Boston, and in the organization of five UN and EU simulations in Venice.

    Passionate about communication, he was summer intern at the Cultural Affairs Office of the Embassy Italy in Washington D.C., public relations intern at Espace Louis Vuitton Venezia, fashion press relations intern at Zegna.

    For Mondo Internazionale Filippo created contents about fashion, neurosciences and communication within the Technology and Innovation and Entrepreneurship themes.

Categorie

Sezioni Sicurezza Internazionale Tecnologia ed Innovazione


Tag

Tecnologia Tecnologia militare innovazione innovazione tecnologica tecnologie duali wearable devices Sicurezza difesa

Potrebbero interessarti

Image

Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza: Missione “Digitalizzazione, Innovazione, Competitività, Cultura e Turismo”

Irene Boggio
Image

Terre rare: i materiali fondamentali per la tecnologia

Andrea Radaelli
Image

Framing The World, Numero XXI

Redazione
Accedi al tuo account di Mondo Internazionale
Password dimenticata? Recuperala qui