background

Le nuove minacce alla sicurezza degli individui: un rapporto del Programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo

Il Programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo pubblica (United Nations Development Programme, UNDP) annualmente un rapporto relativo allo “sviluppo umano”. In esso vengono presentati i risultati annuali che vengono raggiunti dai singoli paesi e dalle diverse aree geografiche del pianeta, prendendo come riferimento l’Indice di Sviluppo Umano (Human Development Index, HDI). Tale Indice non tiene in considerazione solamente le disponibilità economiche degli individui, ma anche elementi fondamentali quali l'aspettativa di vita alla nascita e il livello di educazione e istruzione.

Recentemente è stato pubblicato un nuovo rapporto speciale, avente il titolo “Nuove minacce alla sicurezza umana nell’Antropocene: la richiesta di maggior solidarietà”. Esso tratta solo indirettamente dell’Indice di Sviluppo Umano, in quanto si sofferma invece sul concetto sicurezza umana (human security). Secondo questo approccio, la sicurezza si misura tenendo in considerazione i bisogni essenziali dell’individuo, che vuole vivere libero dal bisogno, dalla paura e da minacce alla sua dignità. Fino al 1994, per misurare la sicurezza, si utilizzava un criterio più tradizionale, legato alla sicurezza di un determinato territorio. A partire dal 2012, invece, anche l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha riconosciuto il criterio della sicurezza umana come preferibile.

Secondo il rapporto, la pandemia di Covid-19 ha segnato una netta battuta d’arresto nel processo di crescita dell’Indice di Sviluppo Umano, andando a minare proprio la sicurezza degli individui. Soprattutto nel 2020, moltissime persone che hanno vissuto i lockdown si sono trovate in situazioni di grave insicurezza. A partire dal 2021, quando abbiamo imparato a convivere maggiormente con la pandemia, l’Indice sembra essere tornato a crescere, per quanto non abbia ancora raggiunto i livelli pre-pandemia.

Il rapporto sopra citato si occupa di individuare le minacce alla sicurezza degli individui. Queste minacce, secondo alcune opinioni, per la prima volta nella storia avrebbero un carattere antropogenico, essendo derivate da azioni e comportamenti dell’uomo. Se in passato, quindi, le principali preoccupazioni degli individui potevano essere legate a eventi naturali in grado di sconvolgere la vita delle persone, al giorno d’oggi le principali minacce per la sicurezza degli individui sarebbero legate ad attività umane.
Le principali minacce alla sicurezza delle persone contemplate dal rapporto sarebbero i conflitti violenti, le disuguaglianze, le minacce alla salute e le minacce relative alle tecnologie digitali. Viene inoltre prevista una quinta categoria avente la funzione di includere le altre potenziali minacce.
Queste quattro categorie di minacce tentano di comprendere le principali preoccupazioni degli individui, non solo con riferimento alla sfera economica e sociale, ma in un senso più ampio. L'obiettivo di chi ha individuato questo approccio è quello di fornire una prospettiva sistematica per risolvere i vari problemi che colpiscono le persone. La soluzione da preferire, secondo gli autori, sarebbe una maggiore solidarietà, un fattore davvero in grado di agire concretamente per risolvere i problemi delle comunità che compongono il pianeta.

Uno degli elementi di maggior preoccupazione riguarda il cambiamento climatico. Nel rapporto viene proposto un diretto collegamento tra le condizioni del pianeta e quelle sociali, all’interno del contesto dell’Antropocene. L’Antropocene, per quanto sia ancora incerto quando debba essere fissata la data d’inizio, è il periodo geologico in cui l’uomo è in grado di influire direttamente sulle condizioni del pianeta in cui vive. Per quanto riguarda il rapporto tra il pianeta e le società, viene ritenuto che il cambiamento climatico sia un elemento sicuramente in grado di minare la sicurezza dell’umanità nell’immediato futuro, con conseguenze incredibili già entro la fine di questo secolo.

Presa coscienza del fatto che vi siano moltissimi aspetti in grado di nuocere alla sicurezza degli individui, sia nei Paesi con un alto Indice di Sviluppo Umano che in quelli con Indici inferiori, nel rapporto vengono presentate delle soluzioni di vario genere a tutte le principali minacce sopra elencate. L’elemento che sembra essere centrale all’interno del rapporto dell’UNDP è il ripensamento di tutte le dinamiche coinvolgenti gli individui, verso una nuova direzione che comprenda una maggior solidarietà.

Per il rapporto speciale del Programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo: https://hs.hdr.undp.org/pdf/srhs2022.pdf


Condividi il post

  • L'Autore

    Alessandro Micalef

    Laureato in Giurisprudenza all'Università degli Studi di Milano.

    Ha una propensione per lo studio delle materie umanistiche sin dagli anni del liceo, soprattutto quelle storiche.

    Durante i suoi studi universitari sviluppa un interesse per il Diritto Internazionale ed Europeo, più in particolare per i Diritti dell’Uomo in entrambi i contesti.

    Oggetto della sua tesi di laurea è stato il caso che coinvolge Gambia e Myanmar davanti alla Corte Internazionale di Giustizia, in cui il Myanmar viene accusato di genocidio ai danni della minoranza etnica Rohingya.

    All’interno di Mondo Internazionale è autore per l’area tematica di Organizzazioni Internazionali.

    Law Graduate from Università degli Studi di Milano.

    He has a propensity for humanistic subjects since high school, especially for historical ones.

    During his academic studies, he develops an interest for International Law and European Law, in particular Human Rights in both contexts.

    His final dissertation was related to the case concerning The Gambia and Myanmar in front of the International Court of Justice, where Myanmar is accused of genocide perpetrated against Rohingya ethnic minority.

    Within Mondo Internazionale he is author in the context of International Organizations.

Categorie

Temi Organizzazioni Internazionali


Tag

organizzazioni internazionali UN UNDP Sicurezza cambiamento climatico

Potrebbero interessarti

Image

Lotta alla Criminalità Organizzata

Valentina De Consoli
Image

Il cambiamento climatico devasta l’India e il Bangladesh

Sara Scarano
Image

Le dimissioni del Direttore esecutivo di Frontex

Alessandro Micalef
Accedi al tuo account di Mondo Internazionale
Password dimenticata? Recuperala qui