background

L'avocado e le sue proprietà

Un frutto dall'America che conferisce benefici al nostro organismo

L’avocado è un frutto dalla polpa gialla e cremosa, originario dell’America Centrale e del Sud America.

Attenzione a non paragonarlo ad un semplice frutto, in quanto è ricco di grassi o lipidi e per questo va considerato come un sostituto dell’olio. In particolare, le proprietà benefiche dell’avocado sono date dalla presenza di grassi buoni, acidi grassi polinsaturi (come acido linoleico e omega-3), i quali favoriscono l’aumento del colesterolo HDL ematico (colesterolo “buono”) a sfavore del colesterolo LDL (“cattivo”).

Tra le vitamine, quelle maggiormente presenti sono la vitamina A (molto importante per la vista e la regolazione della proliferazione cellulare), le vitamine del gruppo B, vitamina D, K, H, PP ed E. Quest’ultima, oltre ad avere un’azione antiossidante, previene l’insorgenza di alcune malattie neurodegenerative come il morbo di Alzheimer.

Tra i sali minerali, al primo posto vediamo il potassio, utile per il cuore (infatti contribuisce a ridurre la pressione sanguigna prevenendo molte patologie cardiovascolari) ma dannoso per chi soffre di insufficienza renale. Infine, l’avocado è un frutto benefico anche per diabete, insonnia e le infiammazioni grazie alla presenza dei carotenoidi.

Non ci sono motivi per non aggiungere nella propria alimentazione il frutto dell’avocado che, contenendo molte fibre, aumenta il senso di sazietà e favorisce la digestione.

Di seguito l’antichissima ricetta della famosa salsa messicana guacamole:

Ingredienti: 

1 avocado, 1 pomodoro, 10g succo di lime, 1 pizzico pepe nero, 1 peperoncino verde, 20g olio EVO, 10g scalogno, 1 pizzico sale fino.

Procedimento:

Tagliare l’avocado ed estrarre il nocciolo. Estrarre poi la polpa con un cucchiaio e posarla in una ciotola. Tagliare il lime e spremerlo sulla polpa di avocado. Regolare di sale e pepe e schiacciare la polpa con una forchetta. Tenere da parte.

Mondare e tritare finemente lo scalogno, poi lavare e affettare il pomodoro a cubetti. Togliere i semini dal peperoncino e tagliarlo a listarelle e poi a dadini. Aggiungere lo scalogno e il pomodoro nella ciotola con l’avocado. Unire anche il peperoncino e l’olio, mescolare e aggiustare di sale e pepe se necessario.


Condividi il post

  • L'Autore

    Maria Parisi

    Maria ha conseguito la laurea magistrale in Biologia Applicata alle Scienze della Nutrizione presso l’Università degli Studi di Milano ad ottobre 2017. Ha effettuato il tirocinio universitario presso l’U.O. di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva del Policlinico San Donato, dove ha appreso alcune conoscenze specifiche. Successivamente ha ottenuto l'abilitazione all'esercizio della professione di Biologo dopo il superamento della prima sessione dell'Esame di Stato del 2018 e si è iscritta all'albo dei Biologi (Sezione A). Attualmente frequenta un master universitario di II livello presso l'Università di Milano-Bicocca, che prende il nome di "Master ADA - Alimentazione e Dietetica Applicata", e lavora in qualità di Biologa Nutrizionista e di docente di biologia, chimica e scienze alimentari.

Categorie

Salute e Benessere Nutrizione


Tag

avocado Americhe benefici

Potrebbero interessarti

Image

Framing the World, XI numero

Vincenzo Battaglia
Image

L'avocado e le sue proprietà

Maria Parisi
Image

Framing The World, V Numero

Marcello Alberizzi
Accedi al tuo account di Mondo Internazionale
Password dimenticata? Recuperala qui