background

Il Palazzo dei Marchesi di Amboage. L’Ambasciata d’Italia a Madrid.

La nuova interessante iniziativa editoriale della Collana dell’Editore Colombo tratta una delle più prestigiose sedi diplomatiche italiane all’estero: l’Ambasciata a Madrid, dal titolo “Il Palazzo dei Marchesi di Amboage”, nel centosessantesimo anniversario dell'Unita'd'Italia e delle relazioni diplomatiche tra l’Italia e la Spagna.
Il bel volume si apre con una prefazione dell’ambasciatore d’Italia a Madrid, Riccardo Guariglia e con un indirizzo di saluto dell’ambasciatore di Spagna a Roma, Alfonso Dastis, già Ministro degli Affari Esteri del Regno di Spagna.

Seguono alcuni contributi degli Ambasciatori Amedeo de Franchis “Palazzo Amboage 2002-2006” e Leonardo Visconti di Modrone, “La Spagna come l’ho vista io “, già Ambasciatori d’Italia in Spagna in precedenti missioni diplomatiche presso la nostra rappresentanza diplomatica.
L’ambasciatore Rocco Cangelosi sviluppa una analisi su “Il destino comune di Spagna e Italia nella Unione Europea” ed il Professore Francesco Perfetti, Ordinario di Storia contemporanea e di Storia delle Relazioni Internazionali presso la LUISS Guido Carli di Roma e già Capo dell’Archivio Storico del Ministero degli Affari Esteri, presenta una prestigiosa ricostruzione su “Italia e Spagna, un lungo e articolato rapporto“.

275022

Il Palazzo, acquisito dallo Stato italiano nel 1939, prende il nome del suo proprietario il Marchese di Amboage, uomo di immensa fortuna che si fregiava di un titolo nobiliare concessogli dal Vaticano.
L’edificio si deve a uno dei migliori architetti spagnoli degli inizi del novecento, Joachin Roji, ed è ispirato nella sua concezione al barocco francese, tanto da farlo apparire come una residenza di epoca molto più antica della sua effettiva costruzione.

Nei saloni di rappresentanza si trovano numerose opere d’arte (pitture e sculture) di proprietà del Ministero degli Affari Esteri o concesse in deposito temporale dalla Galleria Nazionale di Roma, dal Museo Nazionale di Roma, dal Museo di Napoli, dalla Galleria di Capodimonte e dalla Galleria di Firenze.Tra le opere figurano molti esemplari dell’arte pittorica italiana del XVII secolo (specialmente della scuola napoletana e parmense). Non mancano neppure opere di maestri stranieri in particolare della pittura fiamminga del seicento e del settecento.

Di notevole bellezza è anche la scultura dovuta a Mariano Benlliure (famoso artista spagnolo) che riproduce la celebre ballerina Pastora Imperi.

La pubblicazione molto accurata contiene anche una intera sezione, ampiamente illustrata, sui protagonisti delle relazioni diplomatiche tra l’Italia e la Spagna negli ultimi centosessanta anni, con la ricostruzione storico-diplomatica, dal Regno d’Italia ad oggi, di tutti i Capi di Stato, Capi di Governo, Ministri degli Affari Esteri, Segretari Generali del Ministero degli Affari Esteri e Rappresentanti diplomatici che hanno segnato la storia dal 1861 al 2021.

Da evidenziare le splendide immagini delle varie visite di Stato dei Reali di Spagna in Italia e dei Presidenti della Repubblica in Spagna, molte delle quali tratte dagli archivi storici della Presidenza della Repubblica e dell’Ansa, che permettono al lettore di poter accedere a foto storiche di grande impatto visivo.

Gli studiosi e ricercatori di storia diplomatica troveranno anche una fonte pregevole nella sezione dedicata ai Simposi delle Fondazioni COTEC Europa, ove sono riportati tutti gli incontri dei Capi di Stato d’Italia, Spagna e Portogallo dal 2005 al 2019, con un ricco album fotografico degli eventi tenutisi nei rispettivi paesi.

Il prestigioso volume sulla rappresentanza diplomatica italiana a Madrid va ad arricchire la straordinaria e superba Collana dell’Editore Colombo volta proprio alla valorizzazione del patrimonio architettonico ed artistico delle rappresentanze diplomatiche italiane all’estero, della quale l’ambasciatore Gaetano Cortese dal 2000 ne è il fondatore e curatore.

274209

Cortese Gaetano, Il Palazzo del Marchesi di Amboage. L'ambasciata d’Italia a Madrid.
Servizi Tipografici Carlo Colombo, Roma, 2021, pp.560.
Dal 2006 al 2009 Gaetano Cortese è stato Rappresentante Permanente d’Italia presso l’ Organizzazione per la Proibizione delle Armi Chimiche ( OPAC) a LAja nonché Ambasciatore d’Italia nel Regno dei Paesi Bassi. Dal 1999 al 2003 ha rappresentato l’Italia nel Regno del Belgio quale Ambasciatore d’Italia presso S.M. il Re dei Belgi.
In precedenza ha prestato servizio presso le rappresentanze diplomatiche italiane di Zagabria, Berna, L’Avana, Washington e Bruxelles presso l’Unione Europea, in occasione della Presidenza italiana.
Dal 1992 al 1999 ha ricoperto al Quirinale l’incarico di Consigliere Aggiunto per la Stampa e l’Informazione del Presidente della Repubblica, Oscar Luigi Scalfaro.
È autore di testi giuridici e di numerosi articoli di diritto internazionale e comunitario pubblicati quando a Parigi era “ Docteur de l’Universite’ de Paris “ en Droit International della Facoltà di Giurisprudenza della Sorbona e a Roma Assistente di Organizzazione Internazionale e di Diritto Internazionale del Professore Riccardo Monaco alla Facoltà di Scienze Politiche dell'Università degli Studi di Roma (La Sapienza).

Il Presidente Onorario di Mondo Internazionale
Dott. Mattia Carlin

Il Presidente di Mondo Internazionale
Dott. Michele Pavan


Condividi il post

  • L'Autore

    Michele Pavan

    ITA

    Michele Pavan è fondatore di Mondo Internazionale e Membro del Comitato Tecnico e Scientifico del CESMA - Centro di Studi Militari Aeronautici "Giulio Douhet" con focus sulle Military Policy, in particolare con l'utilizzo di tecnologie satellitari e droni.

    Si laurea in Relazioni Internazionali – Diplomazia ed Organizzazioni Internazionali presso l’Università degli Studi di Milano, specializzandosi nella prevenzione delle crisi e analisi di politica estera, in particolare dell'Africa Sub-Sahariana e dell'area MENA - Medio Oriente e Nord Africa. Si è soffermato sullo studio sperimentale dei fattori di prevenzione, distinti in statici e dinamici, che indicano l'evoluzione di un contesto di crisi, determinandone il rischio e le diverse variabili.

    Ha studiato per sei mesi presso l'Associazione Europea di Studi Internazionali - AESI di Roma dove, successivamente, ha ricoperto il ruolo di Direttore per le Relazioni Internazionali e le Attività Nazionali. Ha organizzato e partecipato a diversi incontri in merito alla prevenzione delle crisi presso le sedi delle Nazioni Unite a New York e Ginevra, al Pentagono, al Dipartimento di Stato degli Stati Uniti d’America, alla Rappresentanza Permanente d'Italia presso le Nazioni Unite e l'Unione Europea, all'Ambasciata degli Stati Uniti d'America in Italia, all'Ambasciata d'Italia presso la Santa Sede, all'Ambasciata d'Italia presso gli Stati Uniti d'America, al Consolato italiano a St. Pietroburgo, alla Nunziatura Apostolica negli Stati Uniti, presso l'Unione Europea, al CASD, all'Istituto Diplomatico Villa Madama, alla Santa Sede, a Palazzo San Macuto, alla Commissione Europea, al Parlamento Europeo, al Comando JFC della NATO, all'Università MGIMO, alla Saint Petersburg State University of Economics, all'American University e alla George Washington University.

    I suoi studi, le sue competenze e le conoscenze linguistiche della lingua inglese, spagnola e francese gli permettono di interagire con le diverse culture nei contesti internazionali.

    In qualità di Presidente e Co-Fondatore dell’Associazione Mondo Internazionale, la quale è nata per essere un centro fisico-virtuale interculturale e multidisciplinare di opportunità e conoscenza per i giovani a livello mondiale, operando in ambito di ricerca, formazione e informazione, si occupa di rappresentare l’intera associazione e di coordinare le attività, pianificando ed interagendo con gli Enti e le Istituzioni che collaborano con l’ente.

    ENG

    Michele Pavan is founder of Mondo Internazionale and Member of the Technical and Scientific Committee of CESMA - Center for Military Aeronautical Studies "Giulio Douhet" with focus on Military Policy, in particular with the use of satellite technologies and drones.

    He graduated in International Relations - Diplomacy and International Organizations at the University of Milan, specializing in crisis prevention and analysis of foreign policy, in particular Sub-Saharan Africa and the MENA area - Middle East and North Africa. He focused on the experimental study of prevention factors, distinct in static and dynamic, which indicate the evolution of a crisis context, determining the risk and the different variables.

    He studied for six months at the European Association of International Studies - AESI in Rome where, subsequently, he held the role of Director for International Relations and National Activities. He has organized and participated in several meetings on crisis prevention at the United Nations headquarters in New York and Geneva, the Pentagon, the United States Department of State of America, the Permanent Representation of Italy to the United Nations and the European Union, the Embassy of the United States of America in Italy, the Embassy of Italy to the Holy See, the Embassy of Italy to the United States of America, the Italian Consulate in St. Petersburg, to the Apostolic Nunciature in the United States, to the European Union, to the CASD, to the Diplomatic Institute Villa Madama, the Holy See, Palazzo San Macuto, the European Commission, the European Parliament, NATO JFC Command, MGIMO University, Saint Petersburg State University of Economics, American University and George Washington University.

    His studies, skills and linguistic knowledge of English, Spanish and French allow him to interact with different cultures in international contexts.

    As President and Co-founder of the Mondo Internazionale Association he is responsible for representing the entire association and coordinating activities, planning and interacting with the bodies and institutions collaborating with the Association. Indeed, Mondo Internazionale was born to be a physical-virtual center of intercultural and multidisciplinary opportunities and knowledge for young people worldwide, working in the field of research, training and information.

Categorie

Dal Mondo Europa Sezioni Cultura Società


Tag

Ambasciata Madrid Italiana Diplomazia Cultura

Potrebbero interessarti

Image

Il Palazzo dei Marchesi di Amboage. L’Ambasciata d’Italia a Madrid.

Michele Pavan
Image

La geopolitica dell'India e del Pakistan secondo Henry Kissinger (5)

Michele Pavan
Image

Libertà o chiusura

Michele Pavan
Accedi al tuo account di Mondo Internazionale
Password dimenticata? Recuperala qui