background

Come il Covid-19 ha influenzato il turismo in Nepal

Il turismo è uno dei settori più importanti e in rapida crescita del Nepal. Il Covid-19 ha colpito l'industria dell'ospitalità in tutto il mondo e il Nepal non fa eccezione. Nel 2019, l'ente del turismo del Nepal, i proprietari di hotel, gli operatori turistici e le persone associate all'industria del turismo e dell'ospitalità si stavano preparando per "Visit Nepal 2020". L'obiettivo  era di accogliere circa 2 milioni di persone nel 2020. Tutti gli sforzi e gli investimenti degli albergatori e dei tour operator sono stati vani, perché la pandemia era dietro l'angolo.

Impatti del Covid-19 sul turismo in Nepal


Il Nepal è stato messo sotto stretto isolamento da marzo 2020 a giugno 2020. Per quanto concerne l'impatto del lockdown, il Nepal Tourism board e la sua taskforce hanno stimato la perdita di 83 milioni di dollari USA al mese in tale periodo. Questo ha colpito gli operatori turistici, i proprietari di hotel e l'aviazione. Anche se l'isolamento è stato allentato nel luglio 2020, permettendo la maggior parte delle attività economiche nel paese, il settore del turismo ha continuato ad essere sottoposto alle restrizioni. 

Se guardiamo le statistiche della sola provincia numero 2, circa 25000 persone hanno perso il loro lavoro. Qui c'erano circa 5000 alberghi e, a causa dei pochi turisti arrivati nel Paese, era complesso per gli albergatori e imprenditori pagare i salari dei loro dipendenti.

Durante i giorni iniziali di chiusura, la Banca Mondiale aveva previsto che la pandemia avrebbe colpito i lavoratori a basso reddito dell'industria alberghiera, che avevano inoltre un accesso limitato alle strutture sanitarie.

Molti hotel hanno pertanto deciso di chiudere a tempo indeterminato, generando un ampio tasso di disoccupazione tra gli operatori del settore. Tra le altre cose, secondo i rapporti, le banche avevano un'esposizione di prestito di circa 138,68 miliardi di rupie nepalesi in hotel e ristoranti nel 2020. L'associazione alberghiera del Nepal ha dichiarato che il 95% dei suoi 3000 hotel membri non ha guadagnato nulla da marzo a maggio del 2020.

Per fare alcuni esempi, l'hotel Annapurna, che si trova nel cuore di Kathmandu, ha annunciato la chiusura. Ciò ha comportato che 360 persone hanno rischiato di perdere i loro mezzi di sussistenza. L'hotel Annapurna fa parte della lista dei 10 hotel a cinque stelle di Kathmandu e, insieme ad esso, un altro hotel, l'hotel Malla, ha altresì annunciato la chiusura.

Anche se la situazione è migliorata con la vaccinazione di massa in corso, le severe regole di quarantena non hanno ancora favorito l'industria del turismo. Chiunque arrivi in Nepal, che sia vaccinato o meno, deve stare in quarantena per un certo numero di giorni, come stabilito dall'autorità nepalesi. Siccome i turisti devono optare per la quarantena in hotel, aumentando il costo del loro viaggio, le persone sono ancora poco propense i visitare i territori del Nepal. 

Fonti:

A cura di Rojina Luintel (traduzione della versione originale "How Covid-19 has affected tourism in Nepal”)


Condividi il post

  • L'Autore

    Redazione

Categorie

Dal Mondo Asia Centrale Sezioni Società Economia MI International


Tag

Nepal Tourism Economy

Potrebbero interessarti

Image

Tunisia: le complessità di una democrazia emergente

Vincenzo Battaglia
Image

Inflazione parte 1: vogliamo davvero prezzi bassi e fissi?

Davide Bertot
Image

La Svizzera e l'immagine di un paradiso fiscale

Redazione
Accedi al tuo account di Mondo Internazionale
Password dimenticata? Recuperala qui