background

Samantha Cristoforetti

Domina

Samantha Cristoforetti, conosciuta in Italia anche come AstroSamantha, nasce a Milano il 26 aprile 1977. Nel 1994, ad appena 17 anni, vola negli Stati Uniti per frequentare un anno alla Saint Paul Central High School, nell'omonima cittadina del Minnesota. Termina gli studi superiori a Trento, per poi spostarsi a Monaco di Baviera dove conseguirà la laurea di ingegneria meccanica presso l’Università tecnica di Monaco, con successiva specializzazione in propulsione aerospaziale e strutture leggere. Nel percorso universitario vanta un Erasmus a Tolosa presso l’Ecole Nationale Supérieure de l’Aéronautique te de l’Espace, dove ha partecipato ad un progetto sperimentale sull’aerodinamica, nonché un soggiorno di 11 mesi a Mosca all’Università di Tecnologie Chimiche Mendeleev, dove ha prodotto la sua tesi sui propellenti solidi per razzi.

Nel 2001 Samantha decide di entrate in Accademia Aeronautica, conseguendo poi una laurea in scienze aeronautiche presso l’Università Federico II di Napoli nel 2005. Ottiene poi il brevetto di pilota militare l’anno seguente dopo un periodo di addestramento nel programma “Euro-NATO Joiny Jet Pilot Training” negli Stati Uniti.

Nel 2009 viene selezionata nel programma di addestramento degli astronauti dell’ESA (European Space Agency); successivamente ottiene la qualifica di ingegnere di bordo per veicoli spaziali russi Soyuz. Il 23 novembre 2014 decolla dal cosmodromo di Baikonur, in Kazakistan per la missione Futura, diventando così la prima donna italiana ad effettuare un volo spaziale (nonché terza europea dopo Helen Sharman e Claudie Haigneré). Quel volo durato 200 giorni è attualmente il più lungo per un astronauta europeo (al record ha concorso anche l'aborto al lancio di dure capsule di rientro, per un ritardo sulla tabella di lavoro della missione di circa un mese). La missione prevedeva il raggiungimento della Stazione Spaziale Internazionale per poi procedere con esperimenti sulla fisiologia umana, analisi biologiche e test di stampa 3D in assenza di gravità (per sperimentare la possibilità di stampare pezzi di ricambio per la ISS (International Space Station) senza dover dipendere dai rifornimenti dalla Terra.

Ha poi seguito il progetto “Spaceship EAC” per lo sviluppo di tecnologie da impiegare in missioni lunari, mentre attualmente è rappresentante degli equipaggi ESA per il progetto “Lunar Orbital Platform Gateway”.

Il 16 luglio 2015 è stata insignita dell’Ordine al Merito della Repubblica italiana dal Capo di Stato Sergio Mattarella. Sempre nello stesso anno è stata inoltre nominata ambasciatrice UNICEF.

Dalla convivenza col compagno Lionel Ferra, nel 2016 è nata la figlia Kelsey Amal.

Nel 2017, insieme all’astronauta ESA Matthias Maurer ha partecipato ad un corso di sopravvivenza in mare organizzato dal Centro Cinese degli Astronauti nel Mar Giallo, in quella che è stata la prima occasione di addestramento congiunto tra astronauti cinesi e non cinesi in Cina.

A lei sono stati dedicati, attualmente: un ibrido di orchidea spontanea rinvenuto in Salento; un asteroide (codificato col numero 15006) e una serie della nota bambola Barbie con le sue sembianze (presentata come modello femminile positivo a cui ispirarsi).

Le sono state assegnate infine una laurea honoris causa in bioingegneria dall’Università degli Studi di Pavia nel 2017 e una laurea honoris causa in ingegneria aerospaziale dal Politecnico di Torino nel 2019.

Dal 10 al 22 giugno 2019 ha comandato l’operazione NEEMO 23 (Nasa Extreme Enviromnment Mission Operations), durante la quale si sono sperimentate tecniche di uscita extraveicolare nei fondali marini della Florida per simulare future operazioni sulla Luna e su Marte.

Le fonti impiegate per la redazione del presente articolo sono liberamente consultabili:

https://download.esa.int/multimedia/publications/Futura_IT/offline/download.pdf

https://www.esa.int/Space_in_Member_States/Italy/Samantha_Cristoforetti

https://www.esa.int/Space_in_Member_States/Italy/Il_Corpo_Astronautico_Europeo

www.esa.int/Science_Exploration/Human_and_Robotic_Exploration/Futura/ESA_astronaut_Samantha_Cristoforetti_back_on_Earth

https://www.lastampa.it/torino/2019/10/17/news/al-nobel-stiglitz-e-a-samantha-cristoforetti-la-laurea-ad-honorem-al-politecnico-1.37755787


Condividi il post

  • L'Autore

    Fabio Di Gioia

    Dottore in Scienze internazionali ed istituzioni europee, attualmente si sta specializzando nel corso di laurea magistrale in Relazioni Internazionali. Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti, co-ideatore del progetto TrattaMI Bene e autore in quest’ultimo e nella sua rubrica Dŏmĭna.

    Doctor of International Sciences and European Institutions, he is currently specializing in the Master's degree course in International Relations. President of the Board of Supervisors, co-creator of the project TrattaMI Bene and author in the latter and in his column Dŏmĭna.

Categorie


Tag

Potrebbero interessarti

Image

China's Belt and Road Initiative and its implication toward ASEAN Community

Marcello Alberizzi
Image

Il pomodoro: l'alimento principe della cucina Italiana ha origini straniere

Francesca Locatelli
Image

Una risorsa rinnovabile ma non inesauribile (1)

Stefano Sartorio
Accedi al tuo account di Mondo Internazionale
Password dimenticata? Recuperala qui