background

Ayanna Pressley

Domina

Ayanna Soyini Pressley nasce a Cincinnati, nell’Ohio, il 3 febbraio 1974. Nata da Sandra Pressley e Martin Terrell, cresce a Chicago, nell'Illinois: frequenta la Francis W. Parker School, presso la quale si impegna come modella, cheerleader e voce fuori campo per gli eventi di istituto. Iscrittasi poi inizialmente al College of General Studies alla Boston University nel 1992, lascia gli studi nel 1994 per sostenere la madre, che in quel periodo aveva perso il lavoro. Si impegna comunque a frequentare altri corsi professionali, sempre alla Boston University, presso il Metropolitan College.

Negli stessi anni lavora come rappresentante distrettuale per l'eletto Joseph P. Kennedy II, occupandosi di gestire le richieste di previdenza sociale e lavoro per anziani, veterani e disabili. Grazie a questo percorso assume prima il ruolo di direttore della circoscrizione elettorale e poi, nel 2009, quello di direttore politico e assistente senior del senatore John Kerry, diventando la prima afroamericana eletta al Consiglio comunale di Boston.

Tramite questo suo nuovo incarico organizza un comitato per occuparsi, con successo, di violenza sulle donne e abusi sui minori; inoltre, dà vita a due programmi: uno finalizzato all’educazione sessuale dei giovani e l'altro all'assistenza per le studentesse incinte.

Nel gennaio 2018, Ayanna si candida alle primarie democratiche per il 7° distretto congressuale del Massachusetts, sfidando il candidato storico Michael Capuano. In quello stesso anno, i repubblicani non presentano candidati: questo significa che chi avesse vinto le primarie interne avrebbe avuto la certezza matematica di vedersi eletto nel novembre 2018.

Il 4 settembre 2018 Pressley vince le primarie con il 59% dei voti e con un 24% di nuovi elettori rispetto agli standard del distretto, principalmente ispanici e asiatici: diventa così la prima donna afroamericana eletta a rappresentare il Massachusetts al Congresso.

La deputata si è fatta successivamente portavoce di un gruppo politico ufficioso, denominato “The Squad”, formatosi con le note colleghe Alexandria Ocasio-Cortez, Ilhan Omar e Rashida Tlaib e dedito a promuovere con più forza le politiche legate al Medicare e al Green New Deal.

Attualmente è attiva politicamente per chiedere, tra le altre istanze, l’abolizione della cauzione in contanti, la depenalizzazione del lavoro sessuale consensuale, la legalizzazione della marijuana, l’abolizione della pena di morte, l’abolizione dell’isolamento per i carcerati e una riduzione complessiva degli stessi.

Al suo primo emendamento alla Camera, il 5 marzo 2019, ha proposto di abbassare l’età minima di voto dai 18 ai 16 anni, sostenendo che i giovani siano al centro di molte delle battaglie odierne e che debbano poter votare. Nel gennaio 2020, ha rivelato di essere stata colpita da alopecia areata, una patologia che porta alla rapida perdita dei capelli. Sulla spinta emotiva di questa rivelazione, ha dichiarato inoltre di aver subito violenza sessuale durante il periodo universitario e di essere scampata ad abusi da bambina.

Per saperne di più sulle donne in politica negli Stati Uniti potrebbero interessarti anche questi nostri approfondimenti:

Alexandria Ocasio-Cortez

https://mondointernazionale.com/domina/alexandria-ocasio-cortez

Rashida Tlaib

https://mondointernazionale.com/domina/rashida-tlaib

Michelle Obama

https://mondointernazionale.com/domina/michelle-obama


Condividi il post

  • L'Autore

    Fabio Di Gioia

    Dottore in Scienze internazionali ed istituzioni europee, attualmente si sta specializzando nel corso di laurea magistrale in Relazioni Internazionali. È stato Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti e co-ideatore del progetto TrattaMI Bene. È ora autore per la sezione Diritti Umani e nella sua rubrica Dŏmĭna.

    Doctor in International Sciences and European Institutions, he is currently specializing in the Master's degree program in International Relations. He has been President of the Board of Auditors and co-creator of the project TrattaMI Bene. He is now an author for the Human Rights section and in his column Dŏmĭna.

Categorie


Tag

Potrebbero interessarti

Image

La reazione del Medio Oriente alla crisi ucraina: un panorama dello scenario

Redazione
Image

Vent'anni di Genova

Edoardo Cappelli
Image

Fra continuità e discontinuità: Gentiloni protagonista della nuova stagione economica europea

Leonardo Cherici
Accedi al tuo account di Mondo Internazionale
Password dimenticata? Recuperala qui