background

Yerba Mate

Culturalmente Imparando

Oggi Culturalmente Imparando vola oltreoceano, verso le terre più a sud del mondo, alla conoscenza di una delle bevande più iconiche del Cono Sur: il Mate.

Reso famoso in tutto il mondo grazie alla tradizionale immagine del Gaucho, il Mate oggi è fedele compagno anche di sportivi (non solo sudamericani), musicisti e attori. Ma scopriamo qualcosa in più sulla storia e sulle proprietà di questa bevanda.

Il Mate è un infuso di foglie della pianta llex paraguariensis (in spagnolo, Yerba Mate, appunto). Esso viene servito all’interno di un recipiente simile ad una tazza (Mate o Porongo), con tanto di cannuccia (bombilla), e viene riempito di volta in volta con acqua calda.

Il Mate rappresenta, soprattutto in Argentina e in Uruguay, una vera e propria usanza culturale: è elemento centrale in ogni casa, rappresenta un momento di condivisione e, per molti, è un vero e proprio compagno di vita, tanto da portarselo dietro ovunque.

Ampiamente diffusa è l’idea che le sue origini risalgano al XVI secolo, quando i primi soldati spagnoli giunti nelle terre del Sud America, in assenza di tè, decisero di mettere in infusione le foglie di questa particolare pianta e di berle per mezzo di una cannuccia. Nonostante il pensiero comune, la vera origine di questo rituale è ben più antica: sono infatti i guaraníes, popolo originario della regione della Selva Paranaense, i primi a "tomar mate" all’interno di un recipiente di zucca (ancora oggi diffusa tra i consumatori), con l’unica differenza che l’acqua utilizzata non veniva scaldata.

Ma il mate non rappresenta solo un perfetto compagno di vita: consumare yerba mate fa anche bene alla salute! Infatti, le foglie della Ilex paraguaguariensis contengono il 90% in più di antiossidanti del comune tè verde, contribuendo così al miglioramento delle difese naturali dell’organismo e proteggendolo da danni cellulari.


Condividi il post

  • L'Autore

    Pablo Scialino

Categorie


Tag

Potrebbero interessarti

Image

Stefano Sartorio

Valentina Foscoli
Image

Simona Vallefuoco

Valentina Foscoli
Image

Tractatus iuris philosophiae: il fascino della semplicità e il moderno orientamento giurisprudenziale

Edoardo Pozzato
Accedi al tuo account di Mondo Internazionale
Password dimenticata? Recuperala qui