background

Tsokolateng Burol

Culturalmente Imparando

Per chi non conosce la lingua filippina il nome Tsokolateng Burol non dice molto, e sicuramente non permette di volare con l’immaginazione, ma la sua traduzione non può che metterci di buon umore e farci…leccare i baffi.

Infatti, le Tsokolateng Burol sono conosciute come “Chocolate Hills” (Colline di cioccolato) e sono un complesso di 1268 colline che caratterizzano Bohol, una delle 7000 isole che formano l’arcipelago delle Filippine.

Queste colline hanno un’altezza che varia dai 30 ai 50 metri e sono interamente coperte da prati verdi i quali, a partire dalla stagione autunnale, iniziano a seccarsi e a dipingere le colline del colore marroncino del cioccolato.

La loro formazione è un tema ancora oggi complesso da spiegare. La teoria più accreditata, che è stata riportata anche su un cartello esplicativo posto in cima alla collina di osservazione, è quella che ricollega questo autentico fenomeno della natura ad una serie di montagne di argilla impermeabile ricoperte da un rivestimento di calcare marino: la conseguente reazione di queste con il potere erosivo dell’acqua piovana avrebbe, di conseguenza, favorito l’arrotondamento dei cumuli.

Ciononostante, tra le numerose grotte e le affascinanti sorgenti che si intrecciano al loro interno, le Chocolate Hills sono famose anche per le leggende che si celano dietro la loro origine. Nella maggior parte di queste, i protagonisti sono dei giganti e le colline rappresentano il risultato delle loro azioni o semplicemente la concretizzazione dei loro sentimenti.

La leggenda più famosa identifica le colline di cioccolato come il campo di battaglia di due giganti, i quali, dopo essersi scagliati addosso sabbia, pietre e rocce, decisero di terminare la lite e di andarsene via insieme, lasciando in quel luogo i detriti del loro scontro.

Ma esiste anche un’altra leggenda secondo cui le colline non sono altro che la trasformazione delle lacrime del gigante Arogo, addolorato dopo la morte della sua amata.

Situate tra le città di Batuang, Carmen e Sagbayan, le Chocolate Hills sono state dichiarate monumento geologico del paese. Inoltre, attualmente sono in lista per l’inserimento nella World Heritage List dell’UNESCO. Esse rappresentano senz’ombra di dubbio la maggior attrazione di Bohol, tant’è che sono il simbolo della bandiera della provincia.


NOTE:

Fanpage.it - https://travel.fanpage.it/chocolate-hills-le-colline-piu-golose-del-mondo/

Chocolatehills.net - http://www.chocolatehills.net/

Philippines Travel Guide - http://www.philippines-travel-guide.com/bohol-chocolate-hills.html


Condividi il post

  • L'Autore

    Pablo Scialino

Categorie


Tag

Potrebbero interessarti

Image

Il caso dei Foreign Fighters nel conflitto Ucraino: l’alba di un nuovo approccio o il sintomo di un doppio standard occidentale?

Laura Salvemini
Image

Una seconda “finestra di opportunità” per gli anziani non autosufficienti

Francesco Marchesetti
Image

Risiko mediorientale

Tiziano Sini
Accedi al tuo account di Mondo Internazionale
Password dimenticata? Recuperala qui