background

Tribù Hopi

Culturalmente Imparando

Le storie dei popoli nativi che un tempo abitavano il Nordamerica, con il loro misto unico d’avventura e sofferenza, affascinano da sempre il grande pubblico. Molti nomi di valorosi guerrieri indiani, come Toro seduto, Cavallo pazzo o Geronimo, sono entrati nell’immaginario comune da oltre un secolo. Lo stesso vale per alcune tribù dall’antico retaggio: Sioux, Apache, Cherokee e Cheyenne, solo per dirne alcune. Anche se in molti non conoscono tutte le storie legate alle valorose tribù degli indiani d’America, il triste finale comune a tutte loro è ampiamente consegnato ai libri di storia.

Tra le tante popolazioni di quell’affascinante panorama culturale, poco conosciuta è la tribù Hopi. Attualmente i superstiti di questo misterioso retaggio vivono principalmente in un’apposita riserva fondata nel 1882 nell’Arizona nord-orientale, circondata dalla riserva Navajo. Considerati detentori di un sapere mistico e impenetrabile, la fama degli Hopi nella cultura di massa è dovuta alle loro profezie. Una di queste prevederebbe addirittura la Terza guerra mondiale. La tribù è conosciuta anche per l’annuale danza del serpente e per i katchina, piccole bambole di legno.

Gli Hopi affidano le loro sorti all’agricoltura, in particolare di mais, zucca e fagioli. Producono altresì ceramiche e tappeti. Uomini e donne hanno specifici compiti all’interno della comunità, e i clan familiari hanno un’organizzazione matrilineare. In pratica, quando un uomo si sposa e mette su famiglia, la prole è considerata appartenente al clan materno. Inoltre, le donne possiedono la terra e la casa. Testimonianze del passato Hopi si hanno tramite gli scritti dell’esploratore Marcos de Niza e del conquistador Francisco Vázquez de Coronado, entrambi risalenti al XVI secolo.

Si ritiene che gli Hopi siano discendenti dell’antico popolo degli Anasazi, su cui tuttora le informazioni raccolte sono pochissime. Questo particolare popolo nativo visse tra il VII e il XIII secolo in una zona che approssimativamente comprende Arizona, Utah, Colorado e New Mexico. L’alone di mistero legato agli Anasazi è dovuto anche alla loro estinzione, precedente all’arrivo degli europei. Secondo recenti studi, il riscaldamento globale e la conseguente siccità sarebbero stati fatali. Gli studiosi hanno ipotizzato che, nel crepuscolo della sua esistenza, questo popolo sia caduto nell’abisso del cannibalismo, come confermerebbero alcuni ritrovamenti.


Condividi il post

  • L'Autore

    Mario Rafaniello

Categorie


Tag

Potrebbero interessarti

Image

Studio Novecento si presenta

Marcello Alberizzi
Image

Mediterraneo, un corridoio militare?

Michele Pavan
Image

Antonio Guterres, nuovo Segretario generale dell’Onu.

Michele Pavan
Accedi al tuo account di Mondo Internazionale
Password dimenticata? Recuperala qui