background

Pitcairn Islands

Culturalmente Imparando

Le Pitcairn Islands sono un piccolo arcipelago nel bel mezzo dell’Oceano Pacifico, circa a metà strada tra la Nuova Zelanda e il Cile. La loro particolarità? Sono lo Stato meno popolato al mondo! Soltanto una delle quattro isole vulcaniche (chiamata Pitcairn) è abitata e la sua popolazione non supera i cinquanta abitanti.

Le Pitcairn Islands sono state inserite dall’Onu nella lista dei territori non autonomi. Infatti, esse rappresentano il più remoto possedimento della corona britannica nel quale, seppur sia in uso il dollaro neozelandese come moneta ufficiale, gli abitanti utilizzano il baratto come sistema principale. Qui si vive essenzialmente di pesca e di agricoltura, soprattutto di banane, fagioli, caffè e angurie.

La storia dell’atollo di Pitcairn risale a 230 anni fa, quando l’isola fu abitata dai membri dell’equipaggio della flotta britannica Bounty e dal loro capo ufficiale, Fletcher Christian. Quest'ultimo guidò l'equipaggio alla ribellione contro il capitano William Bligh nel famoso ammutinamento del 28 aprile 1789, fenomeno dal quale nacque il racconto pubblicato nel 1879 da Jules Verne (Les Révoltés de la Bounty).

I ribelli, infatti, si stabilirono sull’isola dopo aver rapito alcune donne tahitiane e, restando ammaliati dalla bellezza tropicale del luogo, decisero di dar vita alle proprie famiglie in quel posto tanto sperduto quanto affascinante.


Condividi il post

  • L'Autore

    Pablo Scialino

Categorie


Tag

Potrebbero interessarti

Image

Costruire in modo sostenibile

Chiara Natalicchio
Image

Il conflitto israelo-palestinese dinanzi la Corte Penale Internazionale

Sara Squadrani
Image

Inquinamento del traffico aereo: la polemica dei voli fantasma

Lorena Radici
Accedi al tuo account di Mondo Internazionale
Password dimenticata? Recuperala qui