background

Lip Plate

Culturalmente Imparando

Il disco labiale (in inglese "Lip Plate") è una forma di dilatazione delle labbra tradizionale sia dell’Africa che dell’America meridionale. La sua presenza in diverse parti del pianeta non dev’essere ricondotta ad un antenato comune, bensì la compresenza in luoghi distanti tra loro è frutto di origini indipendenti.

Inizialmente, si credeva che il suo significato fosse riconducibile ad una strategia di difesa personale, in particolar modo nei confronti dei mercanti arabi che erano soliti fare razzie nei villaggi dell’Africa subsahariana in cerca di schiavi. Attraverso questa deformazione del labbro inferiore, le donne e gli uomini cercavano di apparire di brutto aspetto e, di conseguenza, non “interessanti” per il mercato. Successivamente si comprese, invece, che l’applicazione del disco aveva a che fare con un discorso di interesse sociale: le dimensioni del disco e i suoi ornamenti simboleggiavano il prestigio e il livello sociale della persona.

Non in tutte le tribù il disco viene applicato sul labbro inferiore: i Makonde in Tanzania e in Mozambico, ad esempio, applicano il disco solo sul labbro superiore, mentre i Sara (Ciad) lo applicano su entrambe le labbra. In Etiopia, l’usanza riguarda solamente le giovani donne che applicano un dilatatore in un taglio di circa due centimetri, che verrà rimosso dopo meno di un anno. In questo arco di tempo, la dilatazione può raggiungere un’ampiezza che va dagli otto ai venti centimetri.


Condividi il post

  • L'Autore

    Pablo Scialino

Categorie


Tag

Potrebbero interessarti

Image

Sofia Perinetti

Valentina Foscoli
Image

Framing The World, XXV numero

Vincenzo Battaglia
Image

Zucca e semi di zucca: origini e proprietà nutrizionali

Francesca Locatelli
Accedi al tuo account di Mondo Internazionale
Password dimenticata? Recuperala qui