background

Kowloon Walled City

Culturalmente Imparando

La città murata di Kowloon (oggi non più esistente) è stata la città con la più alta densità di popolazione della storia.

Situata nella regione cinese di Hong Kong, la sua storia la collega inizialmente alla dinastia Song, che intorno all’XI secolo la utilizzò come avamposto per il controllo del commercio del sale. In seguito, la città passò alla dinastia Qing che a partire dal 1842, quando l’isola di Hong Kong fu ceduta ai britannici, decise di migliorare la fortificazione pre-esistente in modo da sottrarla ad un controllo totale da parte degli inglesi.

Dopo la resa del Giappone al termine della Seconda Guerra Mondiale, la città fortificata (territorio cinese circondato da territori britannici) ospitò numerosi profughi dalla Cina continentale, che erano in fuga dalla guerra civile cinese e in cerca di protezione britannica. A causa della mancanza di una qualsiasi istituzione governativa cinese o inglese e di un corpo militare che salvaguardasse l’ordine e il rispetto delle leggi, la città murata divenne un paradiso per la criminalità e il consumo di droghe dagli anni ’50 agli anni ’70.

Inoltre, negli anni ’60, la popolazione incrementò notevolmente a causa di una speculazione edilizia che portò i costruttori ad edificare nuove strutture sovrapposte. Nonostante le limitazioni imposte dalla vicinanza dell’aeroporto di Kai Tak, che obbligava gli edifici a non superare i 14 piani di altezza, in questo periodo gli abitanti raggiunsero cifra 30.000 in soli 300 edifici.

Demolita tra il 1993 e il 1994, non si hanno documentazioni ufficiali che attestino l’effettivo numero di abitanti raggiunto dalla città. Si stima, però, che nel 1990 Kowloon ospitasse circa 50.000 residenti all’interno di un’area di due ettari e mezzo: questo significa che la densità della città superava il milione e mezzo di abitanti per km².


Condividi il post

  • L'Autore

    Pablo Scialino

Categorie


Tag

Potrebbero interessarti

Image

Simona Destro Castaniti

Valentina Foscoli
Image

Dal cuore del Mediterraneo ai mari d'Oriente

Mario Rafaniello
Image

NIchel: un metallo presente in moltissimi alimenti

Federica Mascaretti
Accedi al tuo account di Mondo Internazionale
Password dimenticata? Recuperala qui