background

Kalela Dance

Culturalmente Imparando

La Kalela è una danza popolare nata negli anni ’30 del XX secolo nella Rhodesia Settentrionale (attuale Zambia). Essa veniva praticata da un gruppo di giovani provenienti dai ceti sociali più bassi (la maggior parte proveniva dalle campagne e lavorava nelle miniere della Copperbelt) ed eseguita nei grandi centri urbani africani. La Kalela Dance fu un chiaro esempio di “tribalismo urbano”: se da un lato la maggior parte dei temi trattati nelle canzoni di accompagnamento a queste danze rimandavano alle diversità etniche, dall’altro era evidente un tentativo di avvicinamento al modo di vivere dei colonizzatori europei. I danzatori, infatti, recitavano ruoli – come il generale o il dottore – tipici della cultura “occidentale”. Per questo motivo, tale danza fu anche un importante punto di partenza per gli studi identitari dell’antropologo sudafricano Clyde Mitchell. Manifestazioni pubbliche di questo tipo fornirono diversi spunti riflessivi sulla ridefinizione degli spazi urbani nell’Africa coloniale del Novecento.


Condividi il post

  • L'Autore

    Stefano Sartorio

    Laureato in Scienze Internazionali e Istituzioni Europee e studente di Relazioni internazionali, mi piace indagare sulle cause delle problematiche e capire i fondamenti che caratterizzano le più odierne sfide globali.

Categorie


Tag

Potrebbero interessarti

Image

Compromesso tra stato e intimità: il matrimonio in Cina

Silvia Passoni
Image

Donne Star per il cambiamento dell’Africa

Sofia Abourachid
Image

Fake news: il fenomeno considerato da una prospettiva europea

Edoardo Pozzato
Accedi al tuo account di Mondo Internazionale
Password dimenticata? Recuperala qui