background

Genji monogatari

Culturalmente Imparando

La tradizione giapponese offre continue e stupefacenti meraviglie. Non importa in quale epoca si scavi, si troverà sempre qualcosa di avvincente e unico. La produzione letteraria dell’antico Giappone ci ha regalato splendide storie di valorosi guerrieri e affascinanti principesse, condite di un dettaglio e un misticismo irripetibile. Il Genji monogatari (“la storia di Genji”) è un lungo romanzo risalente all’XI secolo (ultimato intorno all’anno Mille) e scritto da una donna. Non una novità nel panorama culturale dell’epoca, che annovera anche altre leggendarie autrici. Tra queste spicca Sei Shōnagon, che proprio in quegli anni scrisse il suo celebre "Note del guanciale" (Makura no Sōshi).

Autrice del Genji monogatari fu la dama di corte Murasaki Shikibu, vissuta ai tempi del periodo Heian. In quell’epoca non era d’uso registrare un nome alle donne, che pertanto venivano riconosciute tramite coppie di parole che rimandavano ad una caratteristica o al rango posseduto. Infatti Murasaki vuol dire “viola” come il colore, e Shikibu fa riferimento al ruolo di maestro cerimoniere ricoperto dal padre, Fujiwara no Tametoki (la scrittrice discendeva da un ramo del clan Fujiwara, una delle famiglie più potenti e influenti di quel periodo). Inoltre, in epoca Heian le donne aristocratiche vivevano isolate e con contatti consentiti solo con uomini della propria famiglia.

Il Genji monogatari, suddiviso in 54 libri, ebbe fortuna già negli anni successivi alla morte di Murasaki Shikibu (sulla cui data gli storici non sono pienamente concordi). Rappresentò una pietra miliare per la letteratura giapponese successiva e, ancora oggi, l'opera viene studiata criticamente. La descrizione minuziosa di luoghi, contesti, usi e personaggi ha consentito nel tempo agli esperti di approfondire molti aspetti della storia del Giappone.

Il libro racconta la storia di Genji, principe descritto come “splendente” per le qualità e le abilità che lo contraddistinguevano. Nato dalla relazione tra l’Imperatore e una concubina, Genji perde la madre in tenera età. Da allora vagherà in lungo e in largo alla ricerca di una donna in grado di colmare quel vuoto, sposandosi più volte e avendo diverse amanti. L’incontro tra una bambina e il principe splendente cambierà la vita di entrambi. Il resto della storia (ricca di eventi e colpi di scena) vale la pena di essere letta e apprezzata, e non anticipata qui.


Condividi il post

  • L'Autore

    Mario Rafaniello

    Mario Rafaniello Vice Responsabile della rubrica “Culturalmente Imparando”. Partecipa anche all’entusiasmante progetto “Japan 2020” e si interessa di arte, cultura e letteratura.

    Laureato in Giurisprudenza e laureando in Relazioni Internazionali. Attualmente collabora con diversi portali online.

Categorie


Tag

Potrebbero interessarti

Image

La Francia studia una nuova criptovaluta europea

Domenico Barbato
Image

How Fracking Changed the U.S Energy Sector and How It Could Change Europe's

Leonardo Aldeghi
Image

Food&Migration - Report

Federica Mascaretti
Accedi al tuo account di Mondo Internazionale
Password dimenticata? Recuperala qui