background

Diwali

Culturalmente Imparando

Diwali, chiamata anche Dipavali o Deepawal, è una delle più importanti feste indiane. In onore di tale festività, tutti i templi, case, uffici e negozi vengono decorati con lucine colorate e in tutte le strade e piazze del Paese si accendono candele e lampade. Pur essendo induista, la “festa delle luci”, viene celebrata anche da buddisti, jainisti e sikh, i quali osservano diverse usanze ad essa legate. Proprio per questo motivo è considerata come una vera e propria festa nazionale!

Nella religione induista, la festa di Diwali rappresenterebbe l’occasione della divina unione tra Lakhsmi, Dea della prosperità, e Vishnu. Col passare dei secoli, la tradizione popolare ha sovrastato il culto della Dea, facendo emergere la storia di Rama, eroe dell’epica induista e considerato una delle divinità più importanti della religione. Rama, un principe guerriero, salvò la moglie da un demone malvagio e, dopo averlo ucciso, i due tornarono nella loro terra. Lungo il percorso essi trovarono numerose lampade accese per guidare il loro cammino e, giunti a casa, la città venne illuminata a festa, facendo brillare in cielo fuochi d’artificio.

In entrambe le versioni e indipendentemente dalla religione che la celebra, la festa inneggia la vittoria della giustizia e della luce sulle tenebre spirituali e sul male, e segna l’inizio dell’anno nuovo. I festeggiamenti durano cinque giorni e ciascun giorno ha particolari usanze. Durante la celebrazione le persone indossano abiti nuovi, facendo molta attenzione alla cura e alla decorazione delle loro case e dando importanza al consolidamento dell’unità familiare.


Condividi il post

  • L'Autore

    Davide Ridulfo

Categorie


Tag

Potrebbero interessarti

Image

Una panoramica sulle proteste degli agricoltori in India

Sara Scarano
Image

Cosa prevede il DDL Zan?

Simona Maria Destro Castaniti
Image

La campagna diffamatoria di Meta contro TikTok

Davide Bertot
Accedi al tuo account di Mondo Internazionale
Password dimenticata? Recuperala qui