background

Bocciata la candidatura di Sylvie Goulard

La candidata francese Sylvie Goulard, designata da E. Macron a Commissario al mercato interno e alla difesa, è stata respinta da un’ampia maggioranza della Commissione mercato e industria; nel dettaglio, si è trattato di 82 eurodeputati contrari, 29 favorevoli e un solo astenuto.

Popolari, conservatori, verdi e sovranisti hanno votato compatti contro la Goulard, mentre solo i liberali e i socialisti l’hanno sostenuta.

La candidata francese è ora sotto inchiesta da parte dell’organismo contro le frodi, per aver indebitamente utilizzato fondi europei. Sono in corso due indagini, una della magistratura francese, l'altra dell'Ufficio europeo per la lotta antifrode (Olaf) per l'uso di fondi europei nel 2017 per remunerare un suo assistente. Inoltre, Sylvie Goulard è sotto pressione per aver lavorato come consulente per il think thank dell'investitore Nicolas Berggruen, fondatore e presidente della società Berggruen Holdings.

Quindi, al pari di Ungheria e Romania che hanno visto - per motivi di conflitto di interessi - il loro candidato respinto, ora anche la Francia dovrà proporre un altro nome a Ursula von der Leyenl. La designata a presiedere la Commissione, potrebbe non essere pronta a presentarsi al voto dell’europarlamento il prossimo 23 ottobre. La bocciatura potrebbe, pertanto, mettere in pericolo la nascita definitiva della Commissione Von Der Leyen, che dovrebbe partire il 10 novembre.


Condividi il post

  • L'Autore

    Giada Pagnoni

Categorie

Dal Mondo Europa


Tag

EuropEasy CommissioneEuropea europe

Potrebbero interessarti

Image

The Green Europe

Edoardo Pozzato
Image

Identikit dello studente Erasmus

Chiara Vona
Image

Il Regno Unito e le ultime elezioni

Valeriana Savino
Accedi al tuo account di Mondo Internazionale
Password dimenticata? Recuperala qui