background

17 marzo 1861

Accade Oggi

Dopo due guerre d’indipendenza e la spedizione dei Mille di Garibaldi nel Regno delle due Sicilie, il Parlamento del Regno di Sardegna proclamò, il 17 marzo 1861, Vittorio Emanuele II Re del Regno d’Italia: è la data di nascita ufficiale del nostro Paese.

Come è noto, mancavano ancora importanti territori al completamento del progetto risorgimentale di unificazione (oltre alle aree annesse solo dopo la Prima guerra mondiale - e in parte perse dopo la Seconda): il Veneto era ancora sotto il dominio austriaco, mentre lo Stato pontificio si estendeva in mezzo alla Penisola deciso a non farsi annettere. La loro conquista avvenne rispettivamente nel 1866 e nel 1871.

La capitale della nuova nazione era Torino, già capitale del Regno di Sardegna, mentre lo Statuto Albertino, la costituzione di quest’ultimo, fu estesa a tutto il territorio.

Dopo la proclamazione del Parlamento, mancava il riconoscimento internazionale, il quale non tardò ad arrivare: la prima nazione a riconoscere il nuovo Stato fu la Gran Bretagna. Il 30 marzo 1861, infatti, il Foreign Office scrisse a un diplomatico italiano a Londra, Vittorio Emanuele Taparelli d’Azeglio, di essere stato informato della proclamazione e che egli sarebbe stato ricevuto dalla Regina Vittoria come rappresentante del Regno d’Italia: un’affermazione che, di fatto, valeva come riconoscimento del nuovo Stato.

Il Regno Unito fu immediatamente seguito dalla Svizzera, che scrisse a Vittorio Emanuele iI il 2 aprile, appena 3 giorni dopo. In realtà, si legge sul sito del Ministero degli Affari Esteri, Berna aveva già informalmente comunicato che intendeva riconoscere il Regno d’Italia, ma voleva aspettare che lo facesse prima una grande potenza - quale era la Gran Bretagna nel XIX secolo.

Aperta ormai la strada, il riconoscimento diplomatico arrivò anche da parte di altri Paesi e l’Italia si andò consolidando come Stato unitario nei decenni che seguirono.


Condividi il post

  • L'Autore

    Chiara Vona

    Si è laureata in Relazioni Internazionali, con una tesi sulle trasmissioni radiofoniche americane verso i Paesi del blocco orientale durante la Guerra fredda e, attualmente, lavora nell'ambito della comunicazione.
    In Mondo Internazionale è Segretario di Mondo Internazionale Academy e redattrice per "AccadeOggi" ed "EuropEasy".

    She graduated in International Relations with a dissertation about American International broadcasting towards the communist bloc during the Cold War and, currently, she works in communications.
    Within Mondo Internazionale, she is Secretary of the Mondo Internazionale Academy and she writes for "It Happens Today" and "EuropEasy".



Categorie


Tag

Potrebbero interessarti

Image

L’evoluzione delle unioni civili in Italia

Valeriana Savino
Image

La prevenzione dei conflitti alla luce del diritto internazionale

Fabrizio Valerio Bongiorno
Image

Il cibo in una visione antropologica

Redazione
Accedi al tuo account di Mondo Internazionale
Password dimenticata? Recuperala qui